Cappelletti al dito

DATA : Natale 2016

I cappelletti al dito, così chiamati, per la loro forma a cappello che ricorda il copricapo della gente di campagna. Le testimonianze riportano che, i cappelletti al dito, esistevano come piatto di Natale già dal 1811. La sfoglia è fatta di uova e farina tirata a mano. Il ripieno, fatto di carne, è un segreto dello chef Gilberto Farina. Arrotondati nella forma; su ogni quadrato si pone un cucchiaio di ripieno, con la mano si ripiega su se stesso, facendo combaciare le due punte. Queste si schiacciano con un movimento a cerchio, dando forma al cappelletto … uno ad uno.

Tanta pazienza, tanta manualità, tanto desiderio di contribuire al Pranzo di Natale facendo del proprio meglio. Lavoro da Chef.

Buon Natale a tutti i buongustai.

cappelletti al dito chef Gilberto Farina

cappelletti al dito chef Gilberto Farina

condividi questo post

Aggiornamento al 27/05/2020

Il ristorante riapre
venerdì 5 giugno a cena.

 

 

Ristorante La Piana